Abbonamento o Ricaricabile: fai la scelta giusta

ricaricabile o abbonamento

Oggi affrontiamo un tema assai discusso ma sul quale fin troppi non hanno ancora le idee chiare. Chi di voi, infatti, non si è posto il fatidico quesito: meglio l’abbonamento o la ricaricabile per il mio telefono?

La scelta del piano tariffario rappresenta qualcosa di importante e deve dipendere, strettamente, dalle proprie abitudini ed esigenze di consumo. Non di raro capita di smarrirsi tra la miriade di proposte commerciali che nascono, praticamente, ogni giorno. Il nostro obiettivo, dunque, è quello di fornire a chi ci legge una semplice e chiara guida grazie alla quale potersi orientare nel vasto universo delle promozioni ed evidenziare, nel contempo, vantaggi e svantaggi dei due principali piani di base previsti dagli operatori, ovverosia gli abbonamenti e le ricaricabili.
 

Abbonamenti: niente più “pensieri”, dici addio alle ricariche telefoniche!

Optare per l’abbonamento significa affidarsi ad un pacchetto di servizi, da quelli standard (che includono determinate quantità, prestabilite in partenza, di traffico) a quelli cosiddetti “all-inclusive”, i quali includono telefonate ed SMS illimitati, GB per la connessione “Dati” ad Internet ed ulteriori, eventuali ma frequenti, opzioni supplementari.

I due vantaggi principali degli abbonamenti:

  • Il cliente può finalmente smettere di preoccuparsi delle ricariche telefoniche, potendo usare liberamente lo smartphone ed i servizi annessi senza il terrore di esaurire il traffico disponibile, vedendosi addebitare direttamente sul proprio conto corrente, come da contratto, il canone mensile e dicendo, di conseguenza, “addio” a quei fastidiosissimi SMS di promemoria.
     
  • È possibile associare al proprio abbonamento l’acquisto di uno smartphone da pagare comodamente in modo rateizzato, risparmiando anche grosse cifre.
     

Ricaricabili: dici “No” al contratto e cambi tariffe quando vuoi!

C’è poco da fare: gli utenti più tradizionali sono legati alle vecchie ricaricabili che, ancora oggi, sono un’opzione scelta da tantissime persone. Il web offre moltissime opportunità, tra le quali ricaricare il proprio credito telefonico online o ricorrere alle ricariche sos, restare senza la possibilità di telefonare ed inviare SMS è davvero difficile. I più pigri, inoltre, sono aiutati dall’SMS di promemoria, che può essere certamente “antipatico” per alcuni ma, senza dubbio, è ancora di fondamentale importanza per la stragrande maggioranza degli utenti!

I due vantaggi principali delle ricaricabili:

  • Non esistono vincoli contrattuali: sottoscrivere un abbonamento, infatti, implica legarsi almeno per un periodo di tempo che va dai due anni a salire, per le ricaricabili invece non si è legati.
     
  • È possibile cambiare il proprio piano tariffario ogni qual volta lo si desidera. Le aziende di telefonia, ormai da anni, si rincorrono con offerte di telefonia mobile che scuotono il mercato, praticamente, ogni mese. Anche i piani ricaricabili, offrono l’opportunità di acquistare uno smartphone, scalando la relativa quota ogni mese dal credito residuo associato alla SIM di cui si è proprietari.
     

Come fare a scegliere un’alternativa all’altra?

Molto semplice: se effettui abitualmente molte chiamate e magari per lavoro, invii tanti SMS e trascorri molte ore connesso ad Internet, senza dubbio, è preferibile che tu scelga una formula abbonamento, grazie alla quale poter risparmiare e non vivere l’assillo di dover monitorare ogni giorno la situazione del tuo traffico.

Se l’uso che fai dello smartphone è sensibilmente più modesto, invece, puoi affidarti ad una ricaricabile, in modo tale da poter scegliere, senza alcun vincolo, come e quando ricaricare il tuo credito telefonico.